Sabaudia, dalla salute alla Comunità del Parco: l’acrobazia di Daniela Iozzino

Lo scorso 29 settembre a Sabaudia si è svolta la riunione della Comunità del Parco Nazionale del Circeo presieduta dal sindaco Giada Gervasi. L’appuntamento, oltre ad indire un’assemblea pubblica sul Piano del Parco per il 14 ottobre (per la quale vi è molta attesa visto anche il “pasticcio” dell’osservazione numero 5 alla VAS in merito ai parcheggi da prevedere nell’area dell’ex poligono militare); ha propiziato la nomina dei tre “assi mancanti” entrati, in quell’occasione, ufficialmente a far parte della Comunità.

I tre prescelti all’unanimità sono stati Maria Gelsomina Califano, assessore alla tutela del territorio del Comune di Ponza; Vincenzo Cerasoli, Vicesindaco di San Felice Circeo; la candidata a Sabaudia con la lista Cittadini al Lavoro Daniela Iozzino “nominata in rappresentanza del Comune” (come da nota diffusa).

“La prima cosa che mi piacerebbe fare è trasformare Sabaudia in una delle 80 “Città sane” d’Italia. È un progetto dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che esorta i Comuni alla promozione della salute come punto centrale delle politiche, promuovendo la qualità della vita dei cittadini. Salute a tutto campo, dunque, benessere del singolo come benessere della comunità”, si presentava così Daniela Iozzino in corsa alle scorse elezioni con la lista Gervasi Sindaco.

Dal responso dei seggi, Daniela Iozzino ha ottenuto 95 preferenze, numeri non sufficienti per entrare in Consiglio comunale. Nella lista di appartenenza, con 16 candidati, Iozzino si è posizionata al dodicesimo posto. Bocciata in Consiglio, nominata al Parco.

“Tutela della salute e qualità della vita, prevenzione strutturata e accessibile indistintamente a tutti (…) per una città sana non più incentrata sull’idea di assenza di patologie, ma come uno stato complessivo di buona salute fisica e psichica”, dichiarava in campagna elettorale la cinquantunenne che di professione fa l’impiegata in una multinazionale americana con Laurea magistrale in Geologia (come riporta il sito di propaganda elettorale dell’allora candidata, oggi sindaco Giada Gervasi).

Dati e calendario alla mano, la città della salute può attendere, il 10 ottobre la Comunità del Parco Nazionale del Circeo dovrà formulare un parere obbligatorio sul Conto Consultivo 2016 dell’Ente (data fissata nella “fatidica” riunione del 29 settembre) e ci sarà proprio la geologa Daniela Iozzino a rappresentare il Comune Sabaudia in qualità di componente tecnico.

Link alla fonte
Autore: Simone Tosatti